25 aprile 2018

Servizi al cittadino e alle imprese

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ

(articoli 22 e 23 del d.P.R. n. 380 del 2001)

Step 1 di 5
Il/la sottoscritto/a ( Sesso   )


per conto:
  • cod. fisc.
    con sede in via/piazza
    che rappresenta in qualità di (3)
avente titolo alla presentazione della denuncia di inizio attività in quanto:
  • (4) (a tale scopo autorizzato dal/i proprietario/i elencato/i nell'allegata tabella C)

(selezionare se sono più edifici)
in forza de (5)
dell'/degli immobile/i in via/piazza n.
individuato/i al/i mappale/i numero foglio classificato/i
  • in zona: nello sfruttamento urbanistico generale vigente
  • in zona: nello sfruttamento urbanistico generale in salvaguardia
  • in zona non pianificata (vincolo decaduto articolo 9 d.P.R. n. 380 del 2001 e articolo 9 d.P.R. n. 327 del 2001)
  • non interessato da alcun piano attuativo vigente
  • interno al Piano di denominato
    approvato con deliberazione C.C. n. (6) del
    e convenzionato con atto notaio del rep.
  • non soggetto a vincoli
  • soggetto al/i seguente/i vincolo/i:
    • storico architettonico parte II del decreto legislativo n. 42 del 2004
    • paesistico ambientale parte III decreto legislativo n. 42 del 2004
    • idrogeologico R.D. n. 3267 del 1923
    • zona di recupero articolo 27 legge n.457 del 1978
    • fascia rispetto: stradale   ferroviario   cimiteriale   (altro)
    • fascia rispetto: reticolo idrico   acquedotto   (altro)
    • (altro)

COMUNICA

che trascorsi trenta giorni dalla data di acquisizione della presente al protocollo ed entro 12 mesi dalla medesima,
ovvero presumibilmente il giorno darà inizio ai lavori di seguito indicati:
Ferme restando le definizioni individuate nelle seguenti tabelle A e B, l'intervento consiste, in sintesi, in:

con destinazione urbanistica: Residenziale; Direzionale; Commerciale; Turistico/ricettiva; Agricola; (7)
Industriale; Artigianale; (altra)
e destinazione d'uso specifica:

Torna all'elenco dei servizi al cittadino

Informazioni sulla pagina

  1. Interventi minori non soggetti a tutela penale se in assenza di vincoli, soggetti alle sole sanzioni amministrative in caso di esecuzione di difformità e, in genere, gratuiti.
  2. Interventi di norma soggetti a permesso di costruire, soggetti a tutela penale in caso di difformità e, in genere, onerosi salvo i casi eccezionali previsti dalla normativa.
  3. Amministratore, rappresentante legale, procuratore ecc.
  4. Affittuario, usufruttuario, comodatario ecc.
  5. Indicare il titolo che dà titolo di legittimazione a presentare la d.i.a. (art.23, comma 1 d.P.R. n. 380 del 2001)
  6. Completare con «CC» ovvero «GC» a seconda che l'approvazione sia stata del Consiglio o della Giunta Comunale.
  7. In zona agricola solo per interventi su edifici esistenti; per nuove costruzioni vige l'obbligo di permesso di costruire.

Torna all'inizio della pagina

Accesso area riservata

Autenticazione con username e password


Area Comuni


Calendario