03 agosto 2020

Dettagli News

Notizie : Provincia Cremona

21/01/2010
Denuncia annuale acqua prelevata entro il 31 marzo.
Aria - acqua - IPPC - INES
Tutti i cittadini e le aziende che derivano acqua da un corso d’acqua o da un fontanile o da un proprio pozzo per qualsiasi uso (potabile, irriguo, produttivo, abbeveraggio bestiame, innaffiamento orti e giardini, lavaggio veicoli, raffreddamento macchinari ecc.), devono presentare entro il 31 marzo la denuncia dei volumi d’acqua prelevati nell'anno solare precedente. Da questo obbligo sono esclusi solo i soggetti che prelevano acque dai canali e fossi di competenza dei Consorzi Irrigui e/o di Bonifica e i titolari di pozzi per uso domestico che abbiano ottenuto regolare nulla osta all'escavazione da parte della Provincia dopo l'entrata in vigore del Regolamento Regionale n. 2 del 24 marzo 2006.
La denuncia deve essere inviata alla PROVINCIA, utilizzando l'apposita scheda predisposta dalla Regione Lombardia, reperibile presso gli Uffici dei Comuni, della Provincia, nonché sul sito internet della Regione Lombardia o su quello della Provincia di Cremona cliccando qui.
Chi non presenta la denuncia, ovvero la presenta incompleta o in ritardo, è passibile di sanzione amministrativa pecuniaria da € 1.500,00 (Euro millecinquecento) a € 6.000,00 (Euro seimila). Nei casi di particolare tenuità la sanzione è ridotta ad un quinto.

Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Fonte: http://www.provincia.cremona.it/servizi/ambiente/aria_acq_en/?sn=793


Accesso area riservata

Autenticazione con username e password


Area Comuni